Con la presente si ricorda che il 27 gennaio si celebra la Giornata della memoria, istituito con la Legge 20 luglio 2000 n. 211, “ in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti".In base alla legge istitutiva:
“La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonchè coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”
Si invitano tutti i docenti in orario nelle classi, in particolare i docenti contitolari di educazione civica, a dedicare dei momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione non solo sulla Shoah ma anche sui temi meno dibattuti e conosciuti come quello degli Imi, internati militari italiani, in modo da ampliare la visione e la portata degli eventi accaduti. Si ricorda che tutte le attività didattiche inerenti il tema della memoria storica collettiva rientrano nelle ore di educazione civica
Infine, si allegano alla presente le recenti “Linee guida per il contrasto all'antisemitismo nella scuola" elaborate dal Comitato scientifico paritetico previsto dal Protocollo d’Intesa, sottoscritto il 27 gennaio 2021, tra il Ministero dell’istruzione, la Coordinatrice nazionale per la lotta contro l’antisemitismo presso la Presidenza del Consiglio dei ministri e l’UCEI - Unione Comunità Ebraiche Italiane come sostegno dei percorsi educativi pluridisciplinari di prevenzione e contrasto ai fenomeni di intolleranza e razzismo, coerenti con l’insegnamento di educazione civica

Allegati:
Scarica questo file (Linee_guida_antisemitismo.pdf)Linee_guida_antisemitismo.pdf[ ]387 kB